Columbia University Italian Home
NOTA BENEFACULTYPROGRAMS OF STUDYCOURSESDIRECTORIESRESOURCES


Il Miglior Fabbro: Dante e i Poeti Della Commedia.
View Printable Version

(from cover)
Nell’atteggiamento di Dante verso i poeti c’è molto più della libertà di giudizio riconosciutagli dai contemporanei: ci sono, decifrabili come i segni che le anime compongono nel cielo di Giove, i tratti di una ideale autobiografia poetica. Il suo testo è la Commedia. Qui Dante, citando stilnovisti e trovatori, e misurandosi con l’epica latina di Virgilio e Stazio, percorre un itinerario che lo conduce a precisare la propria identità di poeta. Ultimo venuto dopo i grandi pagani e i lirici volgari, non si riserva la condizione subalterna dell’epigono, ma ambisce al ruolo culminante, anzi per rendere veritiera la Commedia mostra il carattere fittizio delle opere che l’hanno preceduta. Ed è nel confronto sotterraneo con la tragedìa virgiliana che la comedìa dantesca prende la forma di una tëodia.

Il miglior fabbro: Dante e i poeti della Commedia.  Translation of Dante’s Poet.  Trans. Paolo Barlera. Torino:  Bollati Boringhieri, 1993.  Pp. 274.
SITE HOMECONTACT USSITE MAPCU HOMEmain-nav.xmlmain-nav.xml
Web Services Link Web Services Image